Mondo Call Center

In questo periodo pre-feriale stò lentamente cercando di organizzarmi al meglio in vista della partenza.
 
Tra le varie cose a cui pensare c’è senza dubbio il fatto di poter essere raggiunto (e raggiungere) telefonicamente chi mi pare nel periodo che trascorrerò all’estero. Certo è vero che le ferie son fatte per staccare dalla routine e dalla schiavitù del cellulare… ma, visto che le strutture ci sono, le possibilità pure… perchè non informarsi per tempo?
 
Eccomi così partire armato di "SantaPazienza" all’attacco del Call Center di Vodafone. Ovviamente, l’offensiva va lanciata dopo aver studiato attentamente il nemico, così tra un bilancio e un’iva, mi son spulciato dettagliatamente il sito web del gestore in oggetto.
 
Se per quanto riguarda le tariffe del traffico voce è tutto ben chiaro (anche nel sito) e con l’opzione Vodafone Passport mi tolgo la paura, il bello arriva quando decido di informarmi per il traffico dati.
 
Il sito è confusionario, non c’è nulla di preciso e dettagliato e alcune opzioni sembrano promettere faville per poi scoprire che sono una mezza bufala. (Qui ci starebbe un’invettiva contro i gestori che offrono l’utilizzo del web limitato e a prezzi inverosimili nonostante la tecnlogia a questo punto possa permettere molto di più… ma ve la risparmio [hahaha]) Così compongo il mitico 190 sulla tastiera del mio cell.
 
Non so se l’avete mai sperimentato ma è come entrare all’inferno.
Appena composto l’ultima cifra parte la musichetta della pubblicità e poi inizia la voce preregistrata che elenca le opzioni… ci sono ben 9 (DICO NOVE) possibilità e nessuna che contempli dall’inizio la possibilità di contattare un operatore, così ti tocca ascoltarle tutte… Peccato che arrivato all’opzione NOVE non ti ricordi più le altre così premi una scelta a caso. Ovviamente la scelta meno indicata per risolvere il tuo problema… Eccoti quindi altre 5 o 6 opzioni tra cui scegliere… nessuna che dica "parla con l’operatore" (ma scusate… che informazioni mi può dare un msg preregistrato che non possa trovare in uno spot in tv o in un cartellone appeso in città?). Unica salvezza è il tasto NOVE (benedetto chi ha pensato al tasto nove) per tornare al menù (funziona anche mentre la voce chiacchiera amabilmente..).
 
Così torniamo al menù e riproviamo… saremo più fortunati. 10 minuti e svariati tentativi dopo sono (finalmente) in attesa di parlare con un operatore. 5 minuti sono il minimo sindacale prima che qualcuno di buoncuore ti liberi definitivamente dallo spot perpetuo della summercard trasmesso all’auricolare del telefono nell’inutile tentativo di Vodafone di farti passare il tempo in piacevole compagnia… E alla fine un voce maschile forte e sicura mi interrompe sul climax del mio terzo sbadiglio…
 
– Pronto buonasera, sono "Pincopallino" come posso esserle utile?- E io inizio a spiegare i miei dubbi e le mie necessità…
 
"Pincopallino" è gentilissimo, cordialissimo, disponibilissimo… ma non ci capisce un cazzo!!
In pratica, mi spiega un paio di cose (interessanti percarità) su tariffazioni web/wap/UMTS/esticazzi e mi consiglia un bel pacchetto dati da 20 (o se preferisco anche da 30) euri per un botto di ore di navigazione. Io ringrazio, tergiverso e con un paio di informazioni in più saluto e mi ridirigo verso il sito 190 sperando di trovare conferma alle parole di Pincopallino (fidarsi è bene non fidarsi è meglio…).
 
In un batter d’occhio mi accorgo che la tariffa caldamente consigliatami è utile SOLO in territorio ITALIANO… perciò, se non avessi controllato da solo mi sarei comprato 20 euro di dati che non avrei mai utilizzato… Sarò sincero, Pincopallino in fin dei conti mi è stato utile: un paio di info me le sono comuqnue ricavate. Così, forte delle nuove idee, mi faccio un’altro giro nel 190 (web) e finalmente trovo qualcosa che potrebbe fare al caso mio… tale WEEKLY Travel Tariff.
 
Ovviamente nel sito tutto "sembra" essere esattamente quello che vuoi ma, prima di spendere 15 euri per un qualcosa che poi magri non mi serve, decido di chiedere conferma al servizio vocale. La cosa PERVERSA è che il menù vocale enunciato dalla voce registrata è RANDOM
cioè non tutti i giorni ha le stesse opzioni nello stesso ordine… questo ti OBBLIGA ad ascoltare veramente quello che dice la maledetta voce registrata…
 
Si riparte e con somma fatica arrivo a parlare con la Signorina PincopallA.
 
– Pronto buonasera, sono "PincopallA" come posso esserle utile?- E io ricomincio a spiegare i miei dubbi e le mie necessità…
 
La tipa in questione (a differenza di Pincopallino) è molto MENO preparata. Già per farmi capire mi tocca fare i saltimortali.. non sapevo più se chiederle se voleva un diagramma a flussi o se chiudere e riprovare con qualcun’altro… Porella, però un pò mi dispiaceva essere sgarbato, così armato di SantissimaPazienza (la versione potenziata [SuperSayan] di SantaPazienza) mi accingo a tentare di farle capire i miei dubbi.
Capito entrambi che lei non ci capiva nulla, questa mi fa – Dunque, leggiamo l’offerta insieme –
 
Io rimango shockato… ma come "leggiamo l’offerta insieme"?… Io l’ho già letta l’offerta e ho un dubbio. Sono 20 minuti che stò qui al telefono (e menomale che paga vodafone) perchè tu risolva il mio dubbio… non voglio fare una conferenza sull’offerta e tantomeno voglio spiegarti una cosa che tu dovresti conoscere a menadito… Voglio solo che tu SAPPIA CERTE COSE!
 
Cmq, visto che sono gentile, leggiamo assieme l’offerta. Ne discutiamo amabilmente, valutiamo i pro e i contro, facciamo congetture, ognuno di noi esprime la propria opinione e alla fine ci accordiamo su quella che probabilmente dovrebbe essere la corretta interpretazione dell’offerta… Al termine della telefonata PincopallA ringrazia… ME!
 
Ci sarebbe quasi da ridere…
 
A questo punto urge fare un attimo il punto della situazione.
L’offerta di TUTTI i gestori di telefonia mobile per quanto riguarda i dati in mobilità è limitata e costosa, i siti sono tutto fuorchè dettagliati, i call center sono impreparati… però i gestori si lamentano del poco utilizzo che l’italiano medio fa dei servizi dati… (e qui parte l’invettiva!!) dateci offerte congrue, gente che sappia cosa vende o siti senza tante cazzate ma con dettagli chiari e semplici e vedrete che l’utlizzazione dei servizi dati aumeterà… certo se devo spendere e non sapere se e come potrò usare ciò che ho comprato.. preferisco tenermi i soldi nel borsellino.
 
Questo è il concetto base… fatto da chi usa il cervello prima di spendere
….
….
poi c’è la YuzaRealtà (hihi)
 
La decisione è questa: il giorno della partenza io sottoscriverò comunque la famosa opzione weekly travel tariff e sperando che il Sig. Vodafone abbia pietà di me e che quello che otterò sia davvero ciò che mi aspetto… L’obbiettivo, se tutto andrà bene, sarebbe di poter aggiornare questo blog wireless da Londra con commenti veloci e qualche piccola foto… se invece tutti i nostri ragionamenti (miei e della signorina PincopallA) non fossero corretti avrò buttato 15 euri (una pizza in meno!) ma potrò comunque dire di.. aver dato il mio piccolo contributo all’espasione dei servizi dati in mobilità 😛
 
Unica cosa certa è… non chiamate i call center se non avete almeno una giornata di ferie e tanta tanta pazienza. Linguaccia

 

Advertisements

Una Risposta

  1. vai Yuza sei il supereroe del Call Center… io invece l’ultima volta che ne ho chiamato uno c’ho trovato lo sciopero… 30 minuti d’attesa… Ma meno male che esisti tu che combatti contro sti rubasoldi… vai Yuza continua così 😉 (anche perchè se trovi l modo lo aggiorno anche io il blog da London) 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: