The last day

… E alla fine è successo! Dopo essere stati graziati dal tempo londinese per ben 5 giorni stamani abbiamo aperto gli occhi su un cielo plumbeo e piovigginoso che ci ha immancabilmente distrutto tutti i piani. X quanto mi riguarda il mio risveglio già non era stato dei più felici, in più mi son trovato a dover fare i conti con la pioggia e con uno dei miei compagni che nonostante le condizioni avverse del tempo voleva correre in lungo e in largo per la città. Il problema non è stato tanto il suo desiderio ma il fatto che, nonostante nessuno degli altri avesse posto problemi, era già la terza volta che ‘minacciava’ separazioni del gruppo (siamo in 3) con frasi del tipo: ‘oh guardate che io vado in giro da me!’ Al che io, che notoriamente non sono un santo, ho dato ‘leggermente’ in escandescenze e l’ho invitato ad incamminarsi. Poi mi son morso la lingua e mi sono ingoiato il resto cercando di riportare la tranquillità 😉 Una nota x la colazione di questi giorni. Composta da: pan carrè tostato, marmellata, cereali, latte, the, caffè e sopratutto dai famosissimi panini bianchi di Heidi! Quelli che la piccola montanara rubava alla Sig.ina Rotthenmeier per portarli alla nonna… Nonna preparati, domani te li porto anche io 😉 L’armonia del gruppo fortunatamente non ha tardato a tornare non appena siamo riusciti a stilare un programma che soddisfacesse tutti e soprattutto che prendesse in considerazione le condizioni del tempo. Saremo andati al Natural History Museum in mattinata e al mercato di Camden Town nel pomeriggio. Il Natural History Museum è stato decisamente bello ma il caos della gente raccolta li dentro in una domenica di pioggia ci ha impedito di appezzarlo completamente. Niente però mi ha impedito di divertirmi facendo il buffone come al mio solito (nota le foto) Arrivati a Camden Town ed usciti dalla metro si è aperto davanti ai miei occhi uno spettacolo inquietante: il più grande mercato di lattex, piercing e paccottiglia che abbia mai visto. La sensazione ricavata è stata di estrema sporcizia e di gran caos… Ultima tappa della nostra gita a Londra è stato il Tower Bridge il bellissimo ponte che si apre a metà. Per concludere degnamente la vacanza ce ne siamo andati a mangiare al Pizza Hut dove ci siamo ingollati la loro FANTASTICA torta al cioccolato e infine abbiamo fatto l’ultimo giro a Piccadilly… Dove, per la seconda volta in 10 anni, mi ha preso un pò di malinconia. È inutile negarlo, a Londra mi sento bene, sono affascinato dalla vita e dalla moltitudine di persone e ogni volta che la lascio è come se lasciassi li un pezzetto del mio cuore. Londra mi incanta ogni volta. ‘…Alla prossima…’
Advertisements

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: