Back Home

E come tutte le volte che devo partire dopo che mi sono creato un nuovo ‘nido’ mi prende un pò di malinconia. L’ultimo viaggio in metro ha sancito la fine di questa bellissima e interessante vacanza e ovviamente già mi manca l’aria di Londra. Anche in aereoporto a Gatwick abbiamo potuto apprezzare l’efficienza tutta inglese: il check-in oltre che rapido ha anche aperto dieci minuti prima! Dopo aver consegnato il bagaglio ci siamo diretti all’imbarco dove io e Daniele siamo passati incolumi e anche un pò inosservati (uffa!) mentre Michele è stato fermato, perquisito e gli hanno pure aperto la valigia! E se questo non bastasse… Gli hanno requisito il ricordino a sfera con la neve da regalare a sua cugina!! In tutto questo io non mi ero accorto di niente finché non mi sono girato e non l’ho visto intorno a me, così ho dato uno sguardo in giro e l’ho trovato fermo al banco dei controlli. Non è valso a niente il mio intervento in soccorso del mio amico se non almeno a capire xchè la sfera gli veniva sequestrata. Ovviamente, salutato il gentile poliziotto abbiamo preso per il culo Miky a sfare… Che altro rimaneva da fare? Pranzo in aereoporto con i sandwitch inglesi e finalmente siamo saliti sul familiare aereo bianco e arancio della EasyJet. Niente da dire su questa compagnia, ho volato davvero bene e questa volta le hostess erano anche più carine e gentili! L’aereoporto italiano di Pisa ci ha fatto subito rimpiangere la precisione e la pulizia inglese. I bagagli che non arrivavano mai, alla biglietteria della stazione si è impallato il pc e ci ha fatto perdere la coincidenza con il treno e tutta una serie di inconvenienti che un pò ci hanno fatto rimpiangere Londra. Adesso siamo sul treno Pisa-Firenze e stiamo davvero tornando a casa. Le riflessioni su questa vacanza probabilmente le rimanderò ad un’altro momento però devo assolutamente tirare almeno un pò le somme di questa vacanza. Sono stato bene, molto bene. Mi sono divertito. Londra continua ad essere una città che ha su di me un influsso incredibile, continua ad essere una città che mi affascina. La convivenza con questi due amici molto stretti ma altrettanto diversi è stata intensa e piacevole e, a parte un piccolo screzio, non posso certo lamentarmi di nessuno dei due. Insomma, questa è una vacanza da ricordare… E magari gli appunti pubblici di questo blog mi aiuteranno nel farlo. Londra era la città che ho visitato e amato 10 anni fa, prima di conoscere quella persona e prima di adeguarmi ad essa e ai suoi ritmi e tempi… Vediamo se questa nuova visita nella città che amo farà si che da domani possa ripartire davvero di nuovo. An English Kiss :*
Advertisements

4 Risposte

  1. Un caloroso bentornato!
    Ale, per piacere cambia la colonna sonora, la odio. 🙂

  2. Grazie per il bentornato e… come puoi sentire… colonna sonora cambiata 😛
     
    Ciaooo (Belle foto nel tuo blog!) 😀

  3. Ciao Yu’!
     
    Grazie ai tuoi fedeli resoconti di questa vacanza londinese mi sono sentita un po’ in vacanza anche io (che invece ho iniziato a lavorare!)…
     
    Un abbraccio :)))
    Dory

  4. Ok! come membro partecipe della vacanza darei un 9 generale, mi sono divertito e Londra mi è strapiaciuta, Mind The Yuza è stata un’ottima guida e ci conto che insieme (come hai specificato nel mio blog) faremo altri viaggi alla ricerca di nuove emozioni, prossima tappa New York o Tokyo? 😀

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: