… ‘fanculo parte due

E dopo una interminabile attesa, eccomi nuovamente qui per aggiungere un altro pezzettino all’elenco delle mie sfighe…
Perciò "Ciancio alle Bande" ed andiamo ad incominciare.
 
PARTE DUE – "Le Cose Medie"
(bisogna vedere da che parte le guardi però!!)

Il giorno è sempre domenica 9 Settembre (io ho dei problemi con le domeniche 9 a quanto pare), ancora non sono arrivato alla fiera e ancora non è accaduto nulla di quello che mi aspettava (vedi post poco più sotto).

Il mio amico Campa (o come si fa chiamare da oggi Kokutenko [Kokyu per gli amici Linguaccia]) arriva a casa mia all’orario prestabilito, saliamo nella mia YuzaMobile diretti verso Monte San Savino (luogo della fiera) e inziamo come sempre a chiacchierare del più e del meno. La giornata in effetti non era partita nel migliore dei modi, ma cerco di ignorare il mio "senso di ragno che pizzica incessantemente" e proseguo come nulla fosse. La strada che decidiamo di percorrere non è la solita, tagliamo per stradelle secondarie e cerchiamo il modo più breve per giungere a destinazione.

In una di queste stradelle ci si para davanti un sottopassaggio (tipico nelle ns zone) stretto e a percorrenza alternata, lungo solo pochi metri… la precedenza è tutta la mia (come dichiarato chiaramente dal cartello), così mi immetto nella strettoia. Immediatamente vedo che dalla parte opposta arriva un’altra auto e noto con crescente sgomento che non accenna a rallentare/fermarsi come invece dovrebbe fare.

Fattò stà che io sono già a metà strettoia così ho tre possibilità: inchiodare, ingranare la retro e uscire dal sottopasso, rimanere imperterrito nella mia strada facendo un frontale pieno con l’altra auto o buttarmi il più possibile a destra cercando di limitare i danni… il tutto nella più ovvia manciata di secondi…. la scelta è caduta sulla numero tre, non tanto per un chissà quale elaborato ragionamento, quanto per un ben più prosaico istinto di sopravvivenza…

Il tipo dell’altra auto non ha fatto un cenno… ha proseguito come se nulla fosse, anzi una volta arrivato a metà percoso, finestrino a finestrino con me si sofferma e mi fa: "uè guarda che c’hai rimesso lo specchietto…" Io ero allibito… sono riuscito ad articolare un "impropero" al suo indirizzo e poco più. Ovviamente era impossibile rimanere in quella situazione di stallo così, ingrano la prima, esco dal sottopasso e mi accosto per controllare i danni… certo che anche il tipo avrebbe fatto lo stesso.

Devo davvero specificare che il tizio in questione, quando mi son fermato si era letteralmente volatilizzato??? Bhe era ovvio… Non che avrei potuto dimostrare nulla o reclamare chissà chè, in fin dei conti, nonostante l’errore fosse tutto il suo… i miei danni sono stati tutti provocati da me… dal lato opposto. L’unica soddisfazione è che avrei potuto quantomento coprirlo di insulti Animoticon

I danni all’auto:

il fascione della mia Astra è stato completamente portato via e spaccato in più punti (leggi irrecuperabile), lo specchietto è quello che ha subito di meno, ma cmq una grattatina l’ha presa pure lui, e per finire ho un bel rigo bello profondo che dalla testa arriva alla coda della macchina attraversando, con vari livelli di profondità, tutta la fiancata… porcamerda!!!

Risultato ero incavolato nero, nervoso agitato e non avevo manco nessuno contro cui sfogare la mia agitazione… per i primi 10 minuti buoni abbiamo proseguito il viaggio in un glaciale silenzio di tomba… Poi, con questo bell’umore, mi son ritrovato appena parcheggiata l’auto (o quel che ne rimaneva) di fronte al "comò accompagnato"… e il resto lo potete leggere qualche post più sotto… mica male come domenica no?

Appunto finale. L’auto è da giovedì scorso in riparazione (non potevo andare in giro con una macchina con i buchi nella fiancata) ed entro la prossima metà della settimana ne rientrerò in possesso… ovviamente sborsando un ballino di quattrini…

Nervoso, agitato, incazzato e… senza soldi… niente male no?

 
Just when I thought I’d reached the bottom
I’m dying again
I’m going under (I’m going under)
(…)
I’m falling forever (I’m falling forever)
I’ve got to break through
I’m going under
 

 

    
  
  
Advertisements

4 Risposte

  1. Speriamo che dopo tutte ste sfighe (che so per certo ne manca ancora un pezzo da raccontare 😉 ) tu abbia un periodo prosperoso, tranquillo e felice… del resto <cit. "Non pùo piovere per sempre allagando le città di lacrime" >

  2. Bravo.. mi ero dimenticato di aggiungere in basso al post uno STAY TUNED per la terza e ultima (speriamo davvero!) parte…
    Bho… io son qui, se ne devono arrivare altre (di sfighe) cercherò di fronteggiarle (come ho sempre fatto, d’altraparte) 😀
     

  3. A quello lì… che gli venga la diara a spruzzo controvento!
    Per quanto riguarda te, sempre in trincea a combattere! "Glielo metteremo ancora lì, a questa vita…" 

  4. Volevo dire "diarrea" 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: