A me non capiterà mai

Questo è quello che spesso mi son trovato a dire…
 
"A me non capiterà mai"
 
Te lo dici carico di certezze e di speranze. Te lo dici un po’ perchè ne sei convinto e un po’ per scaramanzia. Te lo dici e… ZAK, il fato, il destino, o semplicemente la vita fa in modo che capiti proprio a te.
… e finalmente, dopo averci sbattuto il muso, ti rendi conto davvero che… son "semplicemente" cose che capitano… a chiunque… anche a te.
 
Martedì 13 è stata la giornata che chiude uno dei capitoli più grossi e importanti della mia vita. Ho provato a far passare un giorno per far decantare l’evento, per vedere se a distanza di 24 ore potevo vederlo e maneggiarlo in modo diverso… bhe non è così. E’ ancora troppo presto per tirare conclusioni, la mattinata di ieri (benchè velocissima) è ancora troppo calda e intensa perchè io possa analizzarla con distacco.
 
Mi ci sono buttato a capofitto, nell’unico modo che potevo immaginare, con l’incoscenza di chi non sa bene cosa lo aspetta, ho chiuso gli occhi, lo stomaco e il cuore e ho saltato.
 
Sono fiero di me: fino al giorno prima non avevo idea di come mi sarei comportato, poi martedì sono stato invaso dalla calma. Ero tranquillo, rilassato e pronto a chiudere quella che per troppo tempo era rimasta una sorta di ferita aperta.
 
Le pratiche burocratiche sono state svolte in brevissimo tempo (massimo 15 minuti), sembrava di stare quasi dentro a una catena di montaggio (considerando che c’erano almeno 16 procedimenti da fare quella mattina, in effetti era proprio una catena di montaggio!!). Ho conosciuto l’avvocato della controparte (che a pelle mi è rimasto cordialmente antipatico esattamente come mi ero immaginato) e ho rivisto lei a breve distanza.
 
Questo era uno dei punti che mi preoccupavano maggiormente. Che avrei provato? Come mi sarei comportato? Che impressione mi avrebbe fatto?
 
E’ riuscita nuovamente a deludermi (il che è un bene ovviamente!). Era lì seduta, un po’ scarmigliata, vestita alla meno peggio in uno dei suoi vuoti silenzi. Faccia contrita, occhiaie e occhi rossi. Domanda… ma non stai facendo quello che hai scelto? Non stai raccogliendo i semi che hai piantato? Il raccolto è questo… mia cara, le scelte portano delle conseguenze e questo è ciò che le TUE scelte hanno creato. Perciò, suvvìa, evitaci la scenetta madre della poverella sofferente… non ci crede nessuno.
 
Non ci siamo toccati, non ci siamo dati la mano, non ci siamo parlati, giusto un segno col capo di buona creanza. La scelta è stata mia e trovo che sia stato giusto così.
 
… Magari un pò triste come epilogo di quella che (nonostante tutto) considero tutt’ora la mia Storia d’Amore, ma non ho voluto scendere a compromessi…
 
Adesso rimane da aspettare ancora (ANCORA?!?!?!?!) un mesetto per l’omologa e una settimanella per dar tempo alla banca di erogare il "quid" che la controparte mi dovrà versare… solo a quel momento potrò davvero mettere un a pietra sopra a tutto. Fino a quel momento dovrò continuare a "vigilare" affinchè gli avvocati non perdano ancora tempo inutilmente.
 
Speriamo che per Natale tutto sia davvero definitivamente chiuso e che possa smettere di preoccuparmi di qualcosa che riguardi anche minimamente questa storia. Ho davvero bisogno di buttarmi tutto alle spalle.
 
Da ieri tutti mi chiedono come mi sento adesso nel nuovo "status". A dire il vero ieri la mia vita non è cambiata di una virgola. Il cambiamento è stato domenica 9/4/06 non certo ieri.
Certo, ieri è stato un giorno importante, è stato un passo fondamentale, è stato il giorno della definitiva certificazione…
 
…ma davvero, qui dentro, non fa poi così tanta differenza…
 
  
      
 
 
(…) When will this hole in my heart be mended?
Who now is left alone but me? (…)
Annunci

6 Risposte

  1. L’ultima frase è bellissima (anche se poi rovini tutto con sti Evanescence che mi stanno uscendo dagli occhi :P) e credo che sia molto vera. Il percorso grosso è stato quello per arrivare fin qui. Ora sei GIA’ una persona diversa (pur’anche sempre "deficiente" 😛 😛 :P) capace di camminare benissimo con le sue gambe.
    Questo è stato solo il punto. Che andava messo.
     
    Mo aspettiamo il conquibus così mi puoi fare un bel regalo di natale
    ROTFL sto scherzando!!!!!!!!!!!!!!!!!!!
     
     

  2. lezione di vita : mai dire mai, sembra proprio che capiti tutto a tutti …la spiegazione è …semplicemente ..perchè si vive!? certo da morti ..risulterebbe un pò difficile ..e visto che non siamo a lutto, che ne dici di quella famosa mano di pittura?!
    poi il mio blog l’ho reso visibile solo ai contatti, e l’ultimo pensiero che ho scritto ti comprende ..ovviamente sempre in forma criptata;)

    ciaociao

  3. Tieni duro, ancora un po’. E, anche se non c’è bisogno di dirtelo, tu sei già una nuova persona.
    Con affetto, Maria

  4. Io e Maria siamo sulla stessa lunghezza d’onda 🙂
    oofelia fai amica anche me così posso leggere il tuo blog?
    Devi sapere (se non si è notato) che sono molto curiosa e tempo fa ci ero capitata e mi era piaciuto molto il fatto che avevi inserito "Ritratto di Signora in Raso Rosa" che adoro!
     

  5. Ho sempre pensato che la crescita individuale avvenga sempre tramite processi molto dolorosi, anche a livello fisico, quasi che si dovesse rompere il guscio della vita attuale che ci circonda, per uscire in qualcosa di nuovo e più grande. E, purtroppo, è proprio attraverso gli eventi dolorosi che si cresce e ci si fortifica maggiormente.Poi, quando ci si gira indietro a vedere, è naturale chiedersi come facevamo a stare in quell’involucro tanto stretto e limitato, e un pò di malinconia prende sempre, superata dalla consapevolezza che senza quella rottura non ci sarebbe il miglioramento attuale. Dall’altra parte invece cosa rimane? La colpevole consapevolezza di aver buttato via la cosa più bella e importante della propria vita. Solo ora forse comincia a capire l’importanza di quello a cui ha voluto rinunciare.

  6. Solo un grazie e un abbraccio cumulativo…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: