Ci son ritorni e poi ritorni

Qualsiasi cosa cambia, muta, varia di stato e di posizione nel tempo. Niente è immutabile. Le amicizie, gli amori, i vari tipi di rapporti che riusciamo a creare e stabilire con le persone. Semplicemente… cambiano.

Anche i tuoi migliori amici, quelli che ti giuri non perderai mai di vista, quelli che vedevi ogni giorno a scuola o tutti i weekend al pub… anche loro, prima o poi, finisci per incontrarli sempre un po’ meno e chiamarli sempre più raramente. Finchè un giorno ti guardi intorno e son passati 15 anni dall’ultima volta che avete bevuto una birra insieme.

A volte poi, per i più fortunati, capita che una mattina qualcuno ti bussa al vetro dell’auto e in men che non si dica, senza preavviso alcuno, ti ritrovi nuovamente in mezzo ad un giro di nuove chat, nuovi sms e nuovi contatti con amici… non propriamente "nuovi" 😛

Ieri ci siamo rivisti.

Tutti a casa mia per quella che spero sia solo la prima di una nuova serie di cene tra noi… come ai vecchi tempi. Abbiamo riso, ci siamo riabbracciati, ci siamo raccontati e… ci siamo riscoperti uguali a 15 anni fa. Un po’ più vecchi, con qualche lievissima differenza di "status", ma fondamentalmente sempre NOI. Noi, con le nostre fisse, noi con le nostre passioni, noi con le nostre manie… esattamente come se gli anni non fossero passati per niente.

Ieri è stata una bellissima serata perchè ho rivisto delle persone alle quali sarò sempre profondamente legato.

Ieri è stato un po’ come tornare a casa…

 

Grazie ragazzi di esserci… ancora

Annunci

7 Risposte

  1. Bellissime parole le tue. Traspare l’affetto profondo che ti lega a questi amici ed è bello esservi ritrovati così immutati, nonostante il tempo passato. Tieni strette le sensazioni e le emozioni che ti ha lasciato la cena di ieri, respirale più a lungo che puoi, perchè gli amici, quelli veri, è sempre più difficile trovarli e tu hai la fortuna di averli nuovamente accanto.

  2.  questo intervento è da brivido, …parole bellissime e sacrosante…….è come tornare a casa….giusto! ma un rimprovero lo devo fare…dovevi essere con i fuchi ieri sera cattivo….ci hai dinuovo lasciati soli :(abbiamo in programma un pranzo al mare …ora voglio vedere…baciotto

  3. ….ogni ulteriore commento a queste parole sarebbe superfluo, è per questo che mi sento di dirti solamente un grazie di cuore sentito e profondo….
     
    Stefano

  4. (abbraccio)
     
     
    Rob

  5. L’inizio lo quoto integralmente e applaudo alla perfetta scelta delle parole, del termini, delle sfumature linguistiche. Impossibile dirlo meglio o in maniera più sentita. Da commuoversi per come l’hai scritto bene.Poi penso sempre, relativamente a queste situazioni, che sono sempre combattuto tra felicità e amarezza.Felicità perché è la conferma di quello che ho sempre pensato, e cioè che i rapporti nati quando eravamo bambini/adolescenti sono talmente forti che non si sfilacciano con il passare del tempo, ma rimangono annodati in attesa che la vita ci consenta di ritrovarsi. Troppo forte essere cresciuti insieme e aver condiviso le prime e più importanti esperienze della vita perché il legame possa svanire nel nulla al semplice trascorrere del tempo, e anche se non ci si frequenta per un po’ basta trascorrere di nuovo qualche momento insieme perché tutto torni ad essere come prima.Amarezza perché al contempo è la dimostrazione che la mia nostalgia periodica per il periodo della scuola è più che giustificata. In quel periodo della vita era naturale allacciare rapporti forti, ci si frequentava quotidianamente, ervamo tutti uguali senza differenze alcuna, senza pregiudizi, senza secondi fini o convenienze. Non dico che "da grandi" sia impossibile creare rapporti così forti, ma certo in quel periodo preciso della vita ci si legava in maniera molto più naturale e facile.

  6. Caro Yuz, hai scritto una cosa bellissima che condivido e capisco fino in fondo per averla vissuta un paio di anni fa quando, trasferendomi dalla vecchia casa alla nuova ho ritrovato amici d’infanzia, con i loro figli e nipoti (come zii, beninteso :))) ) anche in classe con Raffi, ed è un vero balsamo anche per un cuore come il mio, meno provato del tuo. Sono felice che la vita ti abbia riservato questa riscoperta, è una cosa bellissima :)Baci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: