Ci risiamo

Prima o poi sarebbe accaduto, lo sapevo, era ovvio.

Ci sono ricaduto con tutte le scarpe, sono finito ancora una volta nel turbine del “devo fare”, del “non c’è abbastanza tempo”, del “fai, fai, fai”.

Mi sono immerso nel lavoro perché è giusto farlo, perché è necessario che tutto sia al meglio, perché è indispensabile che tutto giri al massimo, mi sono completamente dedicato a rendere il più perfetta e confortevole possibile questa casa perché io, lei e Trippy possiamo esser comodi e felici, sono rapito dall’idea di ottimizzare l’ottimizzabile in previsione dell’arrivo del cucciolo di Yuza, sono in costante movimento, fisico e mentale. Inoltre, cerco di curare me stesso, continuo a leggere, seguo ciò che ho sempre seguito, vado in palestra, a tango, esco, incontro amici, faccio sempre qualcosa, sono sempre impegnato in qualche attività…

… finché poi finisco per… SCOPPIARE!

Oggi ho avuto le prime avvisaglie.

Come sempre accade finché non sbatto il muso contro il muro del “comincio a perdere i colpi (più del solito)” non rallento il ritmo.

In questo momento mi girano le scatole semplicemente perché nel mio “Perfetto Programma di Impegni Settimanali” ho fatto un errore che mi ha rovinato la scaletta…. e mi conosco bene… l’incazzatura non mi passerà fino ad almeno a domani.

Non tutti i mali vengono per nuocere però… questo piccolo inghippo, ad esempio, mi ha dato il tempo e la lucidità per scrivere questo post, per fare mente locale, per accorgermi ad esempio che in tutto questo “da fare” che mi creo finisco sempre per perdere le cose fondamentali.

Quando leggo e con un occhio sono sul libro e con l’altro cerco già quale degli altri leggerò subito dopo, mi perdo completamente il piacere di leggere. Non è più un piacere è una “produzione”.

Quando guardo un anime e nel frattempo scelgo quale serie mettere in scaletta subito dopo mi impedisco di apprezzare quello che stò seguendo e finisco per accumulare soltanto pezzi di plastica luminescente con poco significato.

Lo so, lo so, in questo blog c’è almeno un altro post simile a questo… è che è difficile imparare, o meglio è difficile tenere a mente, durante la vita di tutti i giorni, che ogni tanto devo semplicemente consentirmi di “respirare”… senza progetti, orari e scadenze.

… spero che questo post possa servire almeno per un po’ come promemoria…

Annunci

3 Risposte

  1. Hei..calma! Il Cucciolo deve riuscire a conoscere YUZA! Ahaha!W il cucciolo di Yuza!Da Carlo.

  2. Tu dici che non hai mai scritto un post come questo… e io dico: Finalmente lo hai scritto! E’ vero che tu spesso tendi a esagerare, a spingere troppo sull’acceleratore, te l’ho sempre detto ma in altri periodi era comprensibile, adesso ti meriti un pugno sul naso se non ti fermi e ti godi il momento presente. Cogli l’attimo, no? Fermati e pensa solo a quello che stai facendo e vivendo. Se le cose che vuoi fare sono troppe, riducile! Non sono tutte indispensabili 🙂 🙂

  3. MMMMMMMmmmmmmmmmmmmmmm……………….Così non ti godi niente.Vale la pena?

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: