The Canadian Adventure – Day Four: Prova del Fuoco

The Canadian Adventure

ovvero, sopravvivere con moglie cantante e figlio di due anni e mezzo in giro per il Canada

Day Four: Prova del Fuoco

E così per la prima volta da quando siamo in terra canadese partiamo per raggiungere un luogo del concerto.

Impacchettiamo tutte le nostre cosette, infiliamo tutto in valigia e via in macchina verso il primo concerto di Silvia.

Prima di lasciare Vancouver, visto che il giorno prima solo io mi ero goduto la vista del parco, facciamo una piccola deviazione verso lo Stanley Park dove Tommy rimane letteralmente affascinato dalla vista di un gruppo di totem

A dar retta a lui saremmo ancora li a guardarli…

Le immagini, i colori e l'atmosfera nel parco sono magici!

Peccato che, come sempre, il nostro tempo è limitato e dobbiamo ripartire velocemente. Avrei voluto vedere lo Stanley Park d'estate con un po' più di tempo a disposizione in modo da poterne apprezzare le lunghe passeggiate e i bei punti di sosta ma la nostra tabella di marcia è inflessibile così ripartiamo veloci verso Abbotsford.

Il percorso fortunatamente non è lungo, la freeway scorre placida e anche se il traffico è abbastanza intenso percorrere queste strade a 6 corsie è decisamente rilassante.

In un'ora e mezzo siamo a destino e dopo aver sbrigato le incombenze di base (tipo fare il check-in, portare su le valigie, lasciare le cose inutili in camera) ci dirigiamo verso il ristorante davanti all'albergo per pranzare (non c'era tempo di mettersi a scegliere e selezionare quale tipo di cucina preferivamo, quello c'era e lì siamo andati ).

Subito dopo pranzo inizia la mia personalissima Prova del Fuoco: dopo aver superato brillantemente la prova “AutoColCambioAutomatico“, dopo essere passato indenne attraverso la prova “GuidaInAutostradaInUnPaeseStraniero” mi aspettava la prova più dura di tutte: “LaMammaMiLasciaIlPargoloPerTuttaLaSeraEVaFareIlConcerto“.

Una volta capito che Silvia sarebbe andata senza di lui, Tom si agita immediatamente, si lamenta e non vuole lasciarla andare. La fortuna è che altrettanto velocemente capisce la situazione e si calma consentendomi di farlo finire di pranzare.

Una volta saldato il conto (+ il 15% di mancia.. che abitudini stressanti che hanno qui), arriva l'ora del sonnellino pomeridiano. Saliamo in albergo e in pochi istanti Tommy crolla addormentato, lasciandomi così le prime 2 ore di relax completo da quando sono partito.

L'iPad, mio amico, mi conforta con la sterminata collezione di fumetti digitalizzati che mi son caricato lì sopra 🙂

Quando il pargolo si risveglia, facciamo merenda, giochiamo un po' e poi usciamo alla ricerca di un supermercato dove fare un po' di spesa.

È stato piacevolissimo girellare in auto in compagnia di Tom: abbiamo chiacchierato, commentato le cose che si vedevano dal finestrino e, una volta arrivati al market abbiamo fatto la spesa assieme, scegliendo le cose da comprare (ovviamente mi son fatto turlupinare dal pargolo che è riuscito a farsi comprare un sacchetto di caramelline che adora) e chiacchierando del più e del meno.

Alle 19,30 poi siamo tornati al ristorante dove avevamo pranzato (anche per una questione logistica) e il pargolo si è scofanato una porzione di “pesce FLITTO” come lo pronuncia lui che gli ha consentito di li a poco di farsi un bel sonno fino alla mattina successiva.

Altra abitudine particolare che noto per la prima volta questa sera è che gli esercizi commerciali (ristoranti compresi) alle 22,00 chiudono i battenti e alle 21,00 (ora in cui io è Tommaso stavamo completando la cena) i clienti erano praticamente già tutti usciti… Praticamente io è mio figlio abbiamo fatto “chiusura del locale”

 

Una volta addormentato Tommaso, finalmente mi rilasso davvero, la prova è ampiamente superata. Io ma la son cavata egregiamente e Tom è un bimbo bravissimo e collaborativo. Siamo una squadra vincente assieme.

Infine, Silvia rientra verso le 23,30 e finalmente possiamo prenderci un the assieme e fare due chiacchiere prima di correre a letto per prepararci per nuova partenza di domani.

Il tour è iniziato!

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: