Archivi della categoria: Hobby

Social

Sono combattuto.

Stò tentando di trovare il modo per conciliare tutto ma ogni sforzo che faccio mi pare allontanarmi dalla meta prefissata: in pratica stò tentando di districarmi tra i vari social network di cui faccio parte per cercare il giusto equilibrio, per non sommergermi né sommergere nessuno di notifiche, informazioni e fatti dei quali farebbe volentieri a meno.

Il progetto è lodevole ma di difficile realizzazione.

Twitter è figo, leggi un sacco di news interessanti in un batter d’occhio, lo uso al posto degli sms (senza spese e digitando nella stessa tastiera da cui registro le prime note), è veloce, è smart, è geek… Ok Twitter è promosso.

Facebook è indispensabile, sono tutti li, è sommerso da spam, da gente che pubblica video inutili e frasi fatte che neanche nei cioccolatini trovi più, eppure se vuoi davvero “essere on-line” devi esserci…. E poi il mio passatempo preferito è proprio farmi i fatti degli altri perciò… cosa c’è di meglio di FB? Ok promosso pure lui.

Google+ è la promessa, filtri nativi, gruppi e privacy a prima vista. Tutto fighissimo, tutto ordinato, tutto leggibile e snello eppure… Eppure non c’è nessuno, ci trovi solo Geek Androidiani che si baciano il cellulino verde e si dicono quanto è bello Ubuntu… Tristezzorama… Però…  se qualcuno di quelli interessanti/divertenti decidesse di spostarsi… e poi le cerchie sono molto meglio dei gruppi di FB… Ok voglio essere anche su G+

Il Blog è la mia casa, lo è sempre stato e mi manca pure un po’. Ultimamente ho sentito il bisogno (e la voglia) di scrivere un po’ più SOLO per me, senza filtri da “esposizione al pubblico”, senza dover necessariamente finire una frase per far capire il senso… E così ho finito per allontanarmi da qui… ma mentre curavo i miei “appunti personali” sentivo la mancanza di questo posto, adesso che da due giorni (oggi compreso) scrivo qui, mi manca il Momento* di libertà assoluta che mi regalavo. Eh già vorrei scrivere qui e di là.

Di Miso, Foursquare, Youtube, Instagram, Soundtrack e aNobii neppure parlo, visto che l’uso di ognuno di questi non limita nè si sovrappone a nessuno degli altri… Così posso usarli tutti. 😛

A questo punto viene da chiedersi una roba: ma ho davvero così tante cose da dire/comunicare per usare tutti questi social network? Mi stò facendo prendere un po’ troppo la mano?

Può essere ma giuro, la gioa di aprire Momento*  e trovar raccolti li dentro traccia di tutti i giorni della mia vita è davvero impagabile (cose pubbliche e non).

Per gli altri che mi leggono… bha, quando si saranno stancati possono sempre filtrarmi 😛

 

 

* Ps. Momento è un’app (per adesso solo per iPhone) che oltre a permetterti di appuntare eventi, pensieri e scritti vari (comprese le foto) automaticamente raccoglie tutto quello che pubblichi nei vari social network e blog componendo, giorno per giorno, un diario completo della tua vita… Una DROGA praticamente 😛

Annunci

Vittoria!!!!

Ok… alla fine ce l’ho fatta!

La rete dell’ufficio è ripristinata! Questo è già motivo di gaudio e tripudio ma se ci sommiano il fatto che in questo lavoro (che non è il mio lavoro per inciso) mi ci sono scornato per un bel po’, che tutti quelli dell’ufficio (molto probabilmente) mi davano per sconfitto già prima di iniziare, che sono riuscito a far tutto senza interpellare quel bacaca##o saccente e supponente del tecnico che installò la rete (in malo modo) qualche tempo fa… direi che questa è una vittoria su tutta la linea! 😀

Ps. … oggi la connessione è così veloce, bella e libera… che starei tutto il giorno a cazzeggiare sul web…

… ovviamente soltanto per testate il lavoro fatto… che avevate capito?!?!? 😛

Il mondo è più bello con un… TOUCH :P

 
    
 

Il nuovo trip…

Ok… io non stò bene…
 
Lo so, me lo dico da solo… ogni tanto mi prendono i trip per le cose più strane. L’ultimo in ordine di apparizione lo stò subendo proprio in questi giorni.
Sono innamorato… ma davvero pesantemente…
… Non passa giorno che non ci penso, non passa volta che non vada in cerca di una sua foto…
 
Ho BISOGNO di averl…O   …. L’iPod
 
Aiutatemi! Ve ne prego. Innanzitutto dissuadetemi dal fare la pazzia di comprane uno. Costano un botto, di lettori mp3 ne ho già un paio e soprattutto ho ben altre spese a cui far fronte (cucina, nuovo muratore, ecc ecc)
Però… però… guardate quanto è carino
 

09_large20080121 10_large20070905 
 
overview_hero_20080121
 
Non sembra anche a voi che dica, comprami comprami?
 
Il touch flow poi è una ganzata e la gestione dei podcast (la mia nuova passione) è fenomenale… come posso vivere senza?
 
Nel caso non riusciate a dissuadermi… perchè non mi suggerite quale scegliere? Il Classic con 80 GB di memoria (fantasticissimo) a € 250,00 o il micro con soli 8 GB a € 200,00. Lo so che il calcolo è facile con "soli" 50 euri becco 72 GB in più… ma… ma…
 
Spero che scrivere questo post (mettere nero su bianco) faccia si che la mia smania di iPod scompaia… o che almeno si attenui un po’…
 
… No, no… non stò bene per niente Linguaccia
 
 

… Di Lucca Comics, dicevamo…

 
Spazio. Ultima Frontiera. Questo è il diario di viaggio della Nave Stellare CammelloMobile.
La sua missione è quella di esplorare strani, nuovi mondi, alla ricerca di altre forme di vita e di nuove civiltà, e di giungere là dove nessun uomo è mai giunto prima…
 
Sigla
 
Data astrale 3 Novembre 2007 – ore 10:30,
i componenti dell’equipaggio si radunano come di consueto a casa mia all’orario prestabilito, un ultimo controllo al contenuto della stiva (giubbotto? si! chiavi casa? si! chiavi auto? si! SOLDI? (pochi ma) si!) e tutti a bordo della CammelloMobile (per i dettagli sul nome della mia astronave aprirò un topic a parte Animoticon) e via, direzione Lucca Comics.
Dopo l’unica sosta alla Stazione Spaziale Cantagallo per reintegrare le scorte di cibo (un Burger King non si nega a nessuno) riprendiamo il viaggio che, tra una chiacchiera e l’altra, tra un commento e l’altro, scorre velocissimo (o forse qualcuno ha acceso i motori warp?) e in men che non si dica troviamo posto nel parcheggio delle tensiostrutture (ormai la cammellomobile mi porta automaticamente verso il vecchio sito di LuccaComics!!!).

2007_11_03 - Lucca07 02

 
Discesi dalla Nave Stellare ci accorgiamo che le forme di vita che popolano questo pianeta sono molto simili a noi: tutti hanno in mano zaini o buste di varia foggia e colore e tutti si affollano attorno (e soprattutto dentro) delle strane strutture bianche posizionate nelle varie piazzette della città. Per confonderci con la popolazione del luogo ci facciamo consegnare una sorta di braccialetto elettronico e una smart card che, a detta di una aliena particolarmente disponibile, ci consentiranno l’ingresso nelle misteriose strutture bianche.
 
03112007014 IMG_0293
 
… e alla fine entriamo nella prima tensiostruttura.
L’atmosfera è caotica: ogni tenda è piena di banchi colmi di volumetti cartacei misteriosamente disegnati, di pacchetti di plastica con all’interno uno strano disco serigrafato e di raffigurazioni di misteriosi robot dalle fogge più strane.

 
03112007021 03112007011
 

Non mancano neanche raffigurazioni di femmine della specie in abiti evidentemente scomodi… chissà se sono feticci religiosi da adorare o cos’altro…

03112007012  03112007034  2007_11_03 - Lucca07 05

 
Dopo un primo momento di confusione io e il mio equipaggio riusciamo ad orgnizzarci e ci lasciamo contagiare dall’allegria e dall’aria di festa che si respira per le vie di Lucca.
Piantina alla mano, iniziamo a visitare uno per uno tutti gli stand, districandoci tra le varie strade e piazze della bella Lucca.
Prima timidamente, poi sempre più "VORACEMENTE" cominciamo pure ad accaparrarci esemplari rari e meno rari dei volumetti, dei supporti digitali e… dei manufatti a forma robotica che  si trovano esposti nelle strutture.
OVVIAMENTE gli acquisti vengono tutti effettuati con l’obbiettivo di portare a casa oggetti che ci consentano di studiare la cività che li ha prodotti eh!! Animoticon
 
La prima volta che ho controllato lo scorrere del tempo è stato quando una voce (ben poco suadente) ha intimato agli indigeni di evacuare le tensiostrutture in quanto sarebbero state chiuse per la notte. Visto il fuggi fuggi generale, anche noi decidiamo di seguire il flusso e ci dirigiamo verso la CammelloMobile carichi di buste esattamente come la maggioranza della popolazione locale.
 
IMG_0274 03112007016
 
Nel tornare verso la nostra astronave notiamo vari indigeni abbigliati in modo molto simile alle immagini raffigurate nei volumetti in vendita (indagando ho scoperto che è una pratica chiamata COSPLAY), altri che si esibiscono in strane rappresentazioni su di un palco illuminato (sempre cosplay ma con rappresentazione) e altri ancora che intonano canzoni simili a quella che potete ascoltare in sottofondo a questo diario (concerti con canzoni di ANIME [nella loro lingua significa ANIMAZIONE])… strane usanze che si trovano in questo luogo, dovremmo studiare meglio gli usi e i costumi e soprattutto la lingua!!
 
Il rientro è stato piuttosto faticoso: carichi dei manufatti acquistati e stanchi per il lungo camminare non riusciamo a prendere la navetta di trasporto che ci avrebbe ricondotti verso la CammelloMobile, così, nostro malgrado, dobbiamo ripercorrere tutta la cittadina a piedi.. se becco chi ha spento il ricevitore del teletrasporto…
 
Rientrati nella Nave Spaziale superiamo (quasi) agilmente l’ingorgo per entrare nel tunnel spaziale che ci avrebbe ricondotti al nostro amato pianeta e, dopo una nuova sosta alla Stazione Cantagallo, impostiamo il pilota automatico in direzione casa.
 
2007_11_03 - Lucca07 09
 
Il viaggio è stato interessantissimo e i manufatti adesso sono nei vari laboratori pronti per essere studiati e analizzati… ma ho come l’impressone che sarà necessaria una nuova missione speciale per approfondire la cultura e le usanze di questa strana popolazione chiamata Otaku.
 
Da questa missone comunque ho imparato almeno una frase:
 
GOLDRAKE VIAAAAAAAA!!!! Animoticon