Archivi della categoria: Tutto di me

Ci sono un milione di motivi per cui NON pubblicherei questo post ma…

… ma davvero oggi non riesco a non farlo…

“Ricordarmi che morirò presto è il più importante strumento che io abbia mai incontrato per fare le grandi scelte della vita. Perché quasi tutte le cose – tutte le aspettative di eternità, tutto l’orgoglio, tutti i timori di essere imbarazzati o di fallire – semplicemente svaniscono di fronte all’idea della morte, lasciando solo quello che c’è di realmente importante. Ricordarsi che dobbiamo morire è il modo migliore che io conosca per evitare di cadere nella trappola di chi pensa che abbiamo sempre qualcosa da perdere. Siamo già nudi. Non c’è ragione, quindi, per non seguire il nostro cuore.”

“Stay hungry, stay foolish!”

Queste parole mi toccano profondamente e vorrei davvero essere capace di seguirle nella vita di tutti i giorni…

Grazie Steve e Buon Viaggio…

Social

Sono combattuto.

Stò tentando di trovare il modo per conciliare tutto ma ogni sforzo che faccio mi pare allontanarmi dalla meta prefissata: in pratica stò tentando di districarmi tra i vari social network di cui faccio parte per cercare il giusto equilibrio, per non sommergermi né sommergere nessuno di notifiche, informazioni e fatti dei quali farebbe volentieri a meno.

Il progetto è lodevole ma di difficile realizzazione.

Twitter è figo, leggi un sacco di news interessanti in un batter d’occhio, lo uso al posto degli sms (senza spese e digitando nella stessa tastiera da cui registro le prime note), è veloce, è smart, è geek… Ok Twitter è promosso.

Facebook è indispensabile, sono tutti li, è sommerso da spam, da gente che pubblica video inutili e frasi fatte che neanche nei cioccolatini trovi più, eppure se vuoi davvero “essere on-line” devi esserci…. E poi il mio passatempo preferito è proprio farmi i fatti degli altri perciò… cosa c’è di meglio di FB? Ok promosso pure lui.

Google+ è la promessa, filtri nativi, gruppi e privacy a prima vista. Tutto fighissimo, tutto ordinato, tutto leggibile e snello eppure… Eppure non c’è nessuno, ci trovi solo Geek Androidiani che si baciano il cellulino verde e si dicono quanto è bello Ubuntu… Tristezzorama… Però…  se qualcuno di quelli interessanti/divertenti decidesse di spostarsi… e poi le cerchie sono molto meglio dei gruppi di FB… Ok voglio essere anche su G+

Il Blog è la mia casa, lo è sempre stato e mi manca pure un po’. Ultimamente ho sentito il bisogno (e la voglia) di scrivere un po’ più SOLO per me, senza filtri da “esposizione al pubblico”, senza dover necessariamente finire una frase per far capire il senso… E così ho finito per allontanarmi da qui… ma mentre curavo i miei “appunti personali” sentivo la mancanza di questo posto, adesso che da due giorni (oggi compreso) scrivo qui, mi manca il Momento* di libertà assoluta che mi regalavo. Eh già vorrei scrivere qui e di là.

Di Miso, Foursquare, Youtube, Instagram, Soundtrack e aNobii neppure parlo, visto che l’uso di ognuno di questi non limita nè si sovrappone a nessuno degli altri… Così posso usarli tutti. 😛

A questo punto viene da chiedersi una roba: ma ho davvero così tante cose da dire/comunicare per usare tutti questi social network? Mi stò facendo prendere un po’ troppo la mano?

Può essere ma giuro, la gioa di aprire Momento*  e trovar raccolti li dentro traccia di tutti i giorni della mia vita è davvero impagabile (cose pubbliche e non).

Per gli altri che mi leggono… bha, quando si saranno stancati possono sempre filtrarmi 😛

 

 

* Ps. Momento è un’app (per adesso solo per iPhone) che oltre a permetterti di appuntare eventi, pensieri e scritti vari (comprese le foto) automaticamente raccoglie tutto quello che pubblichi nei vari social network e blog componendo, giorno per giorno, un diario completo della tua vita… Una DROGA praticamente 😛

Domenica 11 Settembre 2011

 

Domenica scorsa è stato il Gran Giorno: mi sono SPOSATO!

Organizzato in soli 2 mesi e mezzo (uno dei quali era AGOSTO) tutto si è svolto in modo IMPECCABILE: la celebrazione del matrimonio alle 9:30 al Castello di Poppi, qualche foto in giro e via di corsa per essere alle 12:00 a Pieve di Romena per il battesimo del nostro cucciolotto Tommaso. Infine alle 13.30 eravamo al pranzo presso il resort I Tre Baroni a Moggiona.

Tutto è scorso liscio e fluido seguendo perfettamente la nostra organizzazione, il cielo era terso, il sole era splendido (anche TROPPO a dire il vero) e la giornata è passata così bene che mi son ritrovato a sera in un baleno… e si che non si può dire che la giornata non fosse stata INTENSA eh!

Sono felice: tutta l’organizzazione veloce e a volte confusa, le arrabbiature con i gestori del ristorante, la paura durante lo studio della coreografia e tutto lo stress provocato dal tentativo di far collimare tutti gli eventi nel poco spazio di una giornata hanno dato i frutti sperati e sono serviti per permetterci di godere del matrimonio che avevamo sempre desiderato.

Non c’è niente di più da chiedere no?

Nei prossimi post ho intenzione di raccontare come si è svolto il tutto (magari fissando qui i retroscena sconosciuti ai più) nel tentativo di restituire a questo mio blog il suo compito principale: essere memoria degli eventi più importanti della mia vita.

Perciò… buona lettura

Project 365

Ho voglia di ricominciare a scrivere. Di tenere aggiornato il mio blog, di tenere bene questo micro spazio personale dove appuntare emozioni.

È difficile.
È complicato soprattutto trovare il tempo: sono nuovamente di corsa contro il tempo e così cerco modi per tenere viva la mia attenzione.
E così mi invento il Progetto 365: scattare una foto al giorno e pubblicarla qui nel tentativo di risvegliare il mio sguardo un po’ sopito dai numeri che si susseguono sui fogli e sullo schermo.

Non so se riuscirò davvero a mantenere il proposito. Magari non ce la farò ma intanto è bello iniziare un nuovo viaggio, ancora una volta tutto mio, tutto dedicato a me.

In bocca al lupo a me 😉

Quel che è certo…

… è che io mi mantengo MEGLIO!!!

😉